Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Salvador Dalì’

Tutto è relativo. Quindi anche l’ora esatta si arrende alla liquidità dei tempi.

Non è infatti più possibile assicurare la precisione delle lancette radio-televisive. E così quei sei secondi sonori che scandivano l’arrivo dell’ora “perfetta”, a cui si controllavano gli orologi, taceranno.

Con il nastro del tempo interiore che potrà arrotolarsi qualche voluta in più. O in meno.

Annunci

Read Full Post »

"La persistenza della memoria (Orologi molli)" - Salvador Dalì, 1931

“La persistenza della memoria (Orologi molli)” – Salvador Dalì, 1931

Nella “modernità liquida”, come ci ha insegnato il sociologo Zygmunt Bauman, tutto perde consistenza.

E se si sciogliesse anche il tempo, lasciandoci liberi dalle sue incatenate lancette?

Saremmo davvero capaci di sostenere la completa libertà temporale?

Lo intuì il grande Salvador Dalì, sapendo che un tale gioco è meglio resti surreale.

Mentre sono le tracce mnestiche, nel loro persistere, a renderci orologi di noi stessi.

Read Full Post »

salvador-dali-620x516

Scompariva 25 anni fa, il 23 gennaio 1989, Salvador Dalì.

Personalità geniale, sempre pronto a stupire con la sua estrosa e creativa capacità di vedere “altro”, spiazzando chi guarda le sue opere.

Anche solo il suo baffo, allungato in modo tale da renderlo infinito, racconta il mondo immaginifico di un artista che ha fatto del Surrealismo il suo manifesto programmatico. Sogno, inconscio e libertà sono infatti le sue parole guida.

Rinomato per i suoi dipinti folli e visionari, Dalì creò le ‘immagini doppie’, cioè un oggetto che può essere visto sia per se stesso che come parte del tutto. Così le farfalle, per esempio, si fanno vele regalando leggerezza all’andare della nave.

salvador_dali_szerint-001_965468_69675

Read Full Post »