Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘quaderno’

abbecedario n

E’ estate. Di quelle ancora belle. Cioè calde nel giusto e giuste nel tempo. Un tempo molle, lento, girevole. Ora caduto in prescrizione.

Ho un quaderno con figure. No, forse è un libro, oggetto amato con ossessione. Fin da allora. E’ da riempire, sono compiti per le vacanze. I compiti felici. Quelli da svolgersi con calma, senza pretese, valutazioni lontane.

Anche quel tipo di compiti, ora, è caduto in prescrizione.

Read Full Post »

Il Libro

“Il quaderno degli Alberi antichi e leggendari” di Paola Fantin (2009 – Kellermann editore)

E’ realmente un quaderno, e aprendolo si entra in un bosco fatato.

Intanto per la grafia, quella di un tempo antico, di quando, bambini delle elementari, scrivevamo le lettere tonde e chiare come da abbecedario. Poi per i disegni che accompagnano questi passi tra i “Patriarchi Verdi”, alberi con i tratti di china che raccontano rami e corteccia, colline abbozzate, scorci di borghi, tracce di cartine. E infine per le dettagliate storie di alberi secolari, dal Cedro (alto 26 metri) di Giulio Cesare (e pare sia stato proprio lui a piantarlo) a Chiarano (Treviso) al Leccio di Bucine (Arezzo) che permette di sedersi all’interno della sua chioma, dall’Olivo della Strega a Magliano (Grosseto) coi suoi tre millenni di vita ai tre Larici di San Gertrude (Bolzano) che risalirebbero all’epoca di Annibale e Scipione.

Un viaggio di curiosità, ma anche un viaggio “dentro” perché, come ricorda l’autrice, “ognuno di noi, prima o poi nella sua vita – di grande e piccino – diventa un albero: isolato, chiuso in sé, impenetrabile, indecifrabile, ma soprattutto senza voce”.

Forse avvicinarsi agli alberi ci conduce a toccare le nostre umane cortecce. In silenzio, col dovuto rispetto.

Read Full Post »