Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pesci’

Oggi ho goduto di un mare di “occhiate”.

Eleganti, ipnotiche, incantatrici. Argentee sirene del mare.

Forse per quel moltiplicarsi quasi infinito dei loro occhi sulla coda. Che rapiscono lo sguardo di chi le incontra, ammaliandolo.

E lasciandolo preda di un amplificato stordimento visivo.

Read Full Post »

Ci sono giorni in cui una serie di circostanze fortunate mi regala la sensazione inebriante di fare il bagno di mare come fossi in un acquario senza pareti.

Solo luce in caduta libera a perpendicolo, pesci cangianti in ogni dove e sguardo che si fa blu oltremare.

Semplicemente ringrazio. In un silenzio sacrale.

Read Full Post »

Oggi è stata la volta del pesce salpa. Anzi di un banco di pesci salpa. Grandi e tanti. Più di una trentina.

Sempre che non sia l’effetto allucinogeno, e moltiplicatore, che questi pesci danno…

Ps: la salpa era consumata dagli antichi romani come droga allucinogena. Può infatti presentare attività psicotropa dovuta a particolari alghe di cui si nutre.

Read Full Post »

Oggi mi è capitato in sorte, nello specchio salato di immersione, un branco multiplo di felici occhiate.

Mi garbano assai le occhiate. Per il loro “occhio” nero in coda che le rende facilmente identificabili. E poi, ça va sans dire, per il loro nome, che mi permette di fantasticare sulla possibilità moltiplicata del vedere essendo visti.

Ecco perché posso affermare di essere stata sedotta, ma non abbandonata, dalle occhiate. Mie predilette dell’estate.

Read Full Post »

In questi giorni di caldo africano ho la fortuna di potermi “ritirare”, per qualche manciata di lancette, sui miei fondi marini.

Eppure anche laggiù si percepisce una temperatura più elevata. Per il tipo di pesci incontrati nonché meduse sfiorate. Ma soprattutto per la necessità di abissare al fine di trovare refrigerio in correnti non solo liquide ma anche fresche.

Ripenso così all’inizio della vita che avviene dove c’è acqua e silenzio e mistero. E ogni volta subisco una specie di incantamento di fronte alla palese immensità del Tutto.

Read Full Post »

Ieri sott’acqua ho visto, quasi per caso, due pesciolini che sul fondo sabbioso giocavano a rincorrersi facendo girotondo.

Zampillavano a rimpiattino umani sentimenti: spensieratezza, gioia, leggerezza. Con un brindisi naturale di bollicine salate.

E io, di nascosto, a spiare quella semplice felicità. Con un brindisi adorante di limitate bollicine mie.

Read Full Post »

Incontrandole spesso sott’acqua le considero un po’ mie. Le occhiate, pesci con una specie di “terzo occhio” sulla coda.

Viaggiando a tratti con loro, per quanto mi è permesso dalla mancanza di branchie, ricevo “occhiate” mentre le guardo. In un gioco di rimandi in cui l’acqua si fa specchio.

Ecco perché le occhiate sono mie. Le mie occhiate silenziose sul fondo. Del mondo.

Read Full Post »

Older Posts »