Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pesce’

Questa volta sotto, al mio speed date marino, è stata la volta della castagnola, “o guarracino” della famosa canzone napoletana. Il pesce seduttore che provoca uno sconquasso amoroso tra i fondali.

Si riconosce facilmente per la pinna caudale con due lobi evidenti. Insomma, una coda biforcuta. Che lo fa nuotare alquanto veloce. Incantando e abbandonando in breve anche l’umano che incontra.

Read Full Post »

Come sarebbe vivere su un mondo-pesce?

Avremmo forse di più di quanto non sembra mai dover venir meno. E che invece sta diventando raro e prezioso.

Più acqua, più orizzonte, più silenzio.

Read Full Post »

Chissà chi pesca e chi viene pescato…

Read Full Post »

Daniel Pollera "Life stand"

Daniel Pollera “Life stand”

“Se giri in tondo fissandoti la coda, inutile offrirti orizzonti.”

Maria Luisa Spaziani, poetessa

Read Full Post »

Avete voglia di un tuffo in un mare color acquamarina, coi pesciolini intorno a farvi da ciceroni, e una spiaggia di ciottoli bianchi con qualche sparuta  sdraio e un’ atmosfera anni ’60?

Se siete per questo genere di pausa lenta e un po’ amarcord, fa per voi la spiaggia della Padulella, a Portoferraio sull’Isola d’Elba.

L’elemento plus che fa di questo luogo una vera chicca per intenditori è il pesce grigliato freschissimo che si mangia a due passi dalla battigia. Usciti dall’acqua vi aspetta una manciata di tavolini all’ombra di indolenziti pini marittimi, col pesce cucinato al momento.

Buon bagno e buon appetito!

Read Full Post »

1° Aprile

1° APRILE  –  PESCE D’APRILE!

Forse tutto ebbe inizio con la riforma gregoriana del calendario.
Prima infatti il Capodanno era festeggiato tra il 25 marzo e il 1° aprile. Ma non tutti si abituarono subito al cambiamento, e furono detti “gli sciocchi d’aprile”, da cui nasce la matrice burlesca della giornata. In seguito a ciò si creò in Francia la strana usanza di consegnare in quel giorno pacchi regalo vuoti, usanza detta poisson d’Avril, appunto “pesce d’aprile”.

Buon pesce!

Read Full Post »