Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Lady Diana’

Sebbene la foto più simbolica del royal wedding d’Inghilterra sia quella del bacio tra il principe Harry di Windsor e Meghan Markle, just married, all’uscita dalla St. George Chapel, quella meno convenzionale e reale, ma più glamour, li vede in uscita dal Castello per recarsi al più esclusivo ricevimento in Frogmore House.

Coppia patinata, quasi hollywoodiana. Che incede, lieve e consapevole, su un set real-cinematografico. Quello di “Harry, ti presento Meghan…”.

Read Full Post »

Chi aveva allora, il 31 agosto 1997, più di quindici anni anni ricorda lo choc della notizia, tra incredulità e sconforto. La principessa del Galles, Lady Diana Spencer, era rimasta vittima a Parigi di un incidente automobilistico.

Scene collettive di cordoglio, il mondo intero a piangerla, la monarchia inglese “costretta” ad omaggiare la sua componente più ribelle. La Principessa del popolo, Regina di cuori, Rosa d’Inghilterra, A candle in the wind.

Sorriso timido, a volte malinconico, spesso radioso. Empatica, iconica, anticonformista, ma anche fragile, insicura, istintiva, Lady Diana ha reinventato la monarchia, rendendo obsoleto il freddo protocollo. L’incapacità a sottostare tacitamente alle regole di palazzo, la dedizione alle cause umanitarie, gli slanci affettuosi verso i figli, l’hanno posta a contatto di cuore col popolo. E proprio William ed Harry sono oggi la migliore testimonianza della sua essenza.

Come cantava Elton John, “Una candela nel vento, / che non si è mai spenta nel tramonto”. 

Read Full Post »

E’ successo 15 anni fa. Il 31 agosto 1997 in un incidente d’auto nel tunnel del Pont de l’Alma a Parigi moriva Lady Diana Spencer, Principessa del Galles, già ribattezzata “Regina di cuori”.

Chissà quanto è rimasto, a quindici anni di distanza, di quel Fattore D che riusciva, nel bene e nel male, a tenere l’attenzione su di sé.

Difficile a dirsi, soprattutto nell’anno del Giubileo della Regina Elisabetta, con la popolarità della stessa all’apogeo. Ma è ancora Lady D la più amata dagli inglesi. E non solo.

Resta comunque un’icona del XX secolo. Per l’eleganza, il fascino, la bellezza, il glamour, l’impegno sociale, ma anche per i colpi di testa, la fragilità, l’ingenuità, l’infelicità.

Una favola triste, un mito che non tramonta.

Read Full Post »

…e a me sembra che tu abbia vissuto la tua vita 
come una candela al vento 
che non sapeva mai a chi aggrapparsi 
quando cominciava a piovere.

Elton John, da “Candle in the wind”.

Read Full Post »