Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Charles Aznavour’

Nella sua amata Provenza, già vestita dei colori d’autunno, si è spenta a 94 anni la voce di Charles Aznavour, lo chansonnier per antonomasia. Con oltre trecento milioni di dischi venduti in tutto il mondo.

Una voce unica e inimitabile, con quel timbro roco che lo rendeva immediatamente riconoscibile e che era dovuto, strano il destino, a problemi che aveva avuto da bambino alle corde vocali. E a vent’anni l’incontro fondamentale, quello con Edith Piaf che lo scopre e lo porta in tournée.

Profondamente francese ma legatissimo alle sue origini armene, era conosciuto ovunque, anche perchè cantava in ben sette lingue. Canzoni nelle orecchie di tutti, da “Quanto è triste Venezia” a “L’istrione”. Indimenticabile, persino per le generazioni più giovani, il suo brano “She”, colonna sonora del film “Notting Hill”.

Voglio morire vivo“, amava dire. Aggiungendo che avrebbe desiderato cantare fino a cento anni. Ci è andato molto vicino.

Annunci

Read Full Post »

E’ proprio il caso di dirlo, il ventinovenne artista belga Stromae è davvero Formidabile!

Dopo essere stato un’autentica scossa di energia all’ultimo Festival di Sanremo con una straordinaria esibizione “da ubriaco”, con il suo secondo album “Racine carrée” ha raggiunto i primi posti degli album più venduti su iTunes. Considerato l’erede di chansonnier come Charles Aznavour e Jacques Brel, Stromae si rivolge alla sua generazione con quei modi umili di chi sa cosa vuol dire vivere nelle periferie senza un soldo in tasca.

Nella ballata “Formidable” interpreta un ubriaco che racconta la fine della sua relazione ai passanti vicino alla stazione di Bruxelles. Talmente verosimile da essere guardato dalla gente con occhi talvolta pietosi, talvolta curiosi . Ma quasi sempre indifferenti. E anche questo ci dice molto del nostro tempo.

Read Full Post »