Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for Maggio 2014

figurine

Il Grillo nazionale prima delle elezioni, per inneggiare anzi tempo alla vittoria, aveva scomodato addirittura Enrico Berlinguer e il suo famoso discorso sulla “questione morale”.

Dopo le elezioni, per giustificare senza farlo la sconfitta, evoca niente meno che Fabrizio De André e la sua “Canzone Di Maggio”.

Perché affidarsi semplicisticamente a citazioni alte e altre invece di riflettere sulla dispersione di un notevole potenziale elettorale?

Perché continuare a collezionare figurine, pensando così di evitare figuracce?

Pubblicità

Read Full Post »

loggia_640

Una delle tante pagine non solo dolorose ma anche oscure della nostra repubblica.

28 maggio 1974. Ore 10,12. Brescia, Piazza della Loggia. Manifestazione sindacale antifascista. Una bomba nascosta in un cestino portarifiuti esplode provocando la morte di otto persone e il ferimento di oltre cento.

I neofascisti imputati furono assolti. A febbraio di quest’anno la Cassazione parla di “ipergarantismo distorsivo” che ha finito per “svilire” tutti gli indizi raccolti contro di loro. E’ lo stesso procuratore generale della Cassazione Vito D’Ambrosio a chiedere un nuovo processo, annullando così la sentenza di assoluzione, per i tre imputati ex estremisti di destra, Carlo Maria Maggi, Maurizio Tramonte e Delfo Zorzi, perché – afferma –  “verrebbe meno la mia coscienza di cittadino se non chiedessi alla Corte di colmare le lacune di una sentenza che non può essere accettata“. Parole dure, che diventano inquietanti quando il procuratore aggiunge che “il processo non è riuscito a sciogliere la dolorosa cortina fumogena dei depistaggi da parte di persone appartenenti al corpo dello Stato“.

Basta depistaggi, basta omissis, basta dossier segreti. Per giustizia, memoria e futuro.

Read Full Post »

 

europa

Dopo essere stati sottovalutati quando non derisi, noi italiani in Europa avremo un peso specifico di tutto rispetto.

La vittoria oltre una soglia storica del 40% del Partito Democratico di Matteo Renzi permette infatti di presentarsi, al tavolo europeo, come il primo partito del gruppo socialista, e quindi con più potere di trattativa sulle decisioni economiche comunitarie.

Non è un aspetto marginale su un esito che, a livello nazionale, decreta una forte richiesta riformistica responsabilizzando i passi futuri e, a livello europeo, argina e contrasta un vento nazionalista con potenziali derive xenofobe.

E così il baricentro del Vecchio Continente ha la possibilità di tornare in quel Mediterraneo che ha visto la nascita della civiltà.

Read Full Post »

pulp fiction

Vent’anni dopo aver vinto la Palma d’oro a Cannes il film di Quentin Tarantino torna sulla stessa scena della vittoria.

Questa volta proiezione sulla spiaggia della Croisette per festeggiare l’anniversario di una pellicola divenuta subito un cult.

Il twist ballato da Mia Wallace/Uma Thurman e Vincent Vega/John Travolta sulle note di You Never Can Tell di Chuck Berry è diventato una delle scene filmiche più famose. Ma sono state la cronologia frammentata, l’accuratezza dei dialoghi surreali, la perfezione di ogni sequenza, la fluidità del racconto ad essere apprezzate dai critici, facendo così entrare “Pulp Fiction” nella storia del cinema.

Amante del 35 mm, Quentin ha ottenuto che la proiezione del suo film non fosse in digitale, che il regista definisce un’opportunità per i giovani, è la democrazia del cinema, però è anche la sua morte per chi ama come me la pellicola. Spero solo che la prossima generazione torni ad avere un rapporto romantico con i film nonostante il digitale”.

Per ricordarci che le nuove tecnologie non sono tutto. Soprattutto per l’arte.

Read Full Post »

strage-capaci.jpg_w460_400

Il 23 maggio 1992 è una di quelle date che restano inscritte nella memoria.

Una primavera strana quell’anno, segnata dagli sviluppi dell’inchiesta Mani pulite e da elezioni politiche che vedono per la prima volta la Lega Nord e un Partito Comunista Italiano divenuto Partito Democratico della Sinistra per la cosiddetta Svolta della Bolognina. Poco dopo le elezioni si dimetterà, a due mesi dalla scadenza naturale del suo mandato, il Presidente della Repubblica Francesco Cossiga.

Ma fu anche una primavera che aveva visto un omicidio eccellente di mafia, quello di Salvo Lima, probabilmente in gestazione fin dalla sentenza di Cassazione di gennaio che aveva confermato gli ergastoli del Maxiprocesso di Palermo, dando validità alle dichiarazioni del pentito Buscetta, a lungo interrogato nella fase istruttoria dal giudice Giovanni Falcone del pool antimafia.

E poi arriva quel giorno, il 23 maggio. E un orrore, inimmaginabile, prende forma. Un pezzo di autostrada palermitana salta in aria, Capaci sarà un nome tristemente conosciuto, cinque persone diventano un simbolo: Antonio MontinaroRocco DicilloVito Schifani, agenti di scorta, Francesca Morvillo e Giovanni Falcone, giudici.

Un altissimo patrimonio umano, etico e professionale che, come Paese Italia, dovremmo essere in grado di preservare almeno nella memoria.

Read Full Post »

Regent's Canal by Melissa Scott Miller

Regent’s Canal by Melissa Scott Miller

Tra le cartoline che porto con me del recente soggiorno londinese c’è Little Venice, una scheggia della mia amata Venezia caduta nella terra d’Albione.

La differenza dall’originale? Un profluvio di verde adagiato lungo il Regent’s Canal, su cui si dondolano sonnolente e placide le houseboats. A poche fermate di underground dal caleidoscopico caos di Oxford Street.

Londra e le sue affascinanti contraddizioni. Solo apparenti.

Read Full Post »

lupo_perde_il_pelo_ma_poi-_lo_ritrova

Il lupo perde il pelo… ma non il vizio.

Lo sappiamo, ma pur sapendolo ci meravigliamo.

Perché che la Casta rubi è quasi diventato un assioma, ma che ci ritenti dopo una manciata d’anni appare realmente incredibile.

Ciò che poi assume i contorni dell’inverosimile è la presunzione da parte di tali “lupi” di farla franca. Come se ciò fosse davvero possibile.

E forse per molti resta, purtroppo, davvero possibile.

Read Full Post »

Cannes2014_BD

Ma quanto è glamour la locandina dell’edizione del Festival di Cannes di quest’anno?

Il nostro Marcello Mastroianni con ironico charme ci guarda come a dire “Ricorda, caro spettatore, che ciò che vedi è solo un gioco, una finzione. Seppur bellissima”.

Speriamo se ne ricordi, infine, la famiglia Grimaldi di Monaco, nonché reali del Principato. La bagarre suscitata dal loro boicottaggio al film biopic “Grace di Monaco” di Olivier Dahan appare davvero esagerata. La pellicola nel suo racconto resta, vivaddio, solo un film.

Read Full Post »

giornata_mondiale_lentezza_

“Il grado di lentezza è direttamente proporzionale all’intensità della memoria; il grado di velocità direttamente proporzionale all’intensità dell’oblio”.

Da “La lentezza” di Milan Kundera

Ps: che almeno per un giorno il mondo cambi passo di marcia, facendo della lentezza la propria buona memoria.

Read Full Post »

herrero-lowell-hugo-hege

La bellezza incanta.

Anche colui che è abituato ad agire d’istinto.

Read Full Post »

Older Posts »