Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 11 Maggio 2011

L’ultimo mese di scuola, ovvero quando:

– Quando ogni giorno si contano, freneticamente, i “giorni all’alba”.
– Quando la sera si fa lunga per studiare e l’alba si fa corta per ripassare.
– Quando Marco finalmente inizia a studiare.
– Quando Caterina continua diligentemente a studiare.
– Quando i compiti in classe sembrano proprio tanti (“Prof, ma dopo questo ci fermiamo?”).
– Quando i compiti in classe sembrano davvero pochi (“Prof, ma dopo ne facciamo ancora?”).
– Quando le interrogazioni cominciano a prendere la forma della catena di montaggio.
– Quando certe interrogazioni diventano un montaggio. Cinematografico.
– Quando si intravedono gli ultimi scampoli di programmi scolastici.
– Quando si scorgono i primi scampoli di programmi estivi.
– Quando rivedi genitori già visti e molto ansiosi (“Riuscirà a farcela mia figlia? Me lo dica”).
– Quando vedi genitori mai visti e molto meravigliati (“Ma davvero la situazione di mio figlio è questa?”).
– Quando si fanno le ultime simulazioni di prove per l’Esame di Stato.
– Quando si hanno le prime simulazioni di svenimenti per l’Esame di Stato.
– Quando la curva delle ripetizioni è in vertiginosa salita.
– Quando “repetita iuvant”, ma non sempre.
– Quando è al top l’astuzia di chi “salta” strategicamente le prove. La mossa del cavallo.
– Quando è un flop l’impudenza di chi non entra mai la prima ora. La mossa dell’oca.
– Quando “la notte prima degli esami” si avvicina. Ancora tutti insieme. A marce forzate.
– Quando “la classe degli esami” si allontana. Ciascuno per il proprio cammino. E destino.

E poi, l’ultimo mese di scuola è quando cominci a pensare che ci sono le classi da salutare, o meglio tanti “piccoli adulti” da congedare, e io non sopporto i titoli di coda…
Fortuna che questo argomento per oggi non lo devo trattare…

Pubblicità

Read Full Post »